La visione cloud di Cloud.com

Pubblicato da Andrea il

Questo E’ l’argomento dell’anno, una parola che ogni persona informatica utilizza e alcune volte senza un’idea chiara di cosa rappresenta.

Qualcuno la accosta a IAAS (Infrastructure as a Service) e altri dicono che è uno strato di virtualizzazione, secondo me è un nuovo modo di fornire ogni componente di un servizio, dall’infrastruttura all’applicazione, con regole che definiscono SLA, sicurezza etc.

Dopo aver letto la notizia circa lo stack Cloud sviluppato da Cloud.com, ho preparato un lab per provarlo e il resto dell’articolo descrive questo test.

Ci sono 3 versioni del software Community, Enterprise e Service Provider, se ti registri su Cloud.com puoi scaricare gratuitamente la documentazione per installare e configurare la Community Edition che è gratuita.

La guida all’installazione parla di due server, uno per la gestione e uno per la virtualizzazione, il secondo richiede il supporto della virtualizzazione in hardware (come l’Intel VT), i sistemi operativi richiesti possono essere le versioni di Fedora o Ubuntu a 64 bit, ma si può comunque installare tutto su un unico server.

Il sistema di test:

Server IBM x3950 4 x Dual Core Xeon 3GHz with HT 24GB Ram 4 x GBit Ethernet and 2 x HBA 2 Gbit

DS4300 Dual Controller with 2 x 681GB LUN

Brocade 8 port SAN Switch

3Com 24 port Gigabit Ethernet switch

Ho installato la Ubuntu a 64 Bit ed è stato semplice installare tutti i pacchetti necessari descritti sulla guida, dovete ricordavi solo due cose, primo dovete utilizzare il server dalla console (il riavvio dei servizi di rete è richiesto per completare la configuazione) e secondo dovete disabilitare l’ipv6!

Al più presto il test di provisioning …

Categorie: Informatica

0 commenti

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.